Confartigianato - Comunicati
07/03/2014

La crisi e le donne, un 8 marzo difficile

Donne Impresa: una rete per far fronte alla crisi

 È un 8 marzo difficile, la crisi non allenta la propria morsa e parlare di festa sembra impossibile, poiché sono proprio le donne imprenditrici, nel loro duplice ruolo di lavoratrici e organizzatrici della vita familiare a scontare l’onere più gravoso. Chiarisce Fabiola Foschi, coordinatrice di Donne Impresa “l’esteso utilizzo della cassa integrazione, i timori di perdita del lavoro e le incertezze sulle pensioni future impongono risparmi e tagli alle spese. I dati in nostro possesso indicano che, nonostante la bassa inflazione, la dinamica della spesa delle famiglie rimane fragile e nel 2013 è diminuita dello 0,7% rispetto al corrispondente trimestre del 2012. In sintesi, dal 2008 a oggi, i consumi sono scesi di quasi 11 punti percentuali.” Continua Foschi “nella maggior parte dei casi sono proprio le donne a dover far quadrare i risicati bilanci familiari, facendosi carico dell’ulteriore stress che la situazione comporta. Come Donne Impresa abbiamo recentemente organizzato un partecipato convegno proprio sul benessere psicologico, nel corso del quale è emersa la necessità di approfondire il tema con un percorso ad hoc, attualmente in preparazione. Le partecipanti hanno infatti rivelato che, attraverso il confronto con chi vive realtà analoghe ed esperte terapeute, è possibile alleviare il carico di ansia che la situazione attuale determina. Da una parte sono numerose la difficoltà legate all’attività lavorativa, soprattutto la responsabilità dei propri collaboratori e dipendenti e quelle legate a clienti inadempienti, dall’altra l’impegno dell’attività di cura, che in ogni famiglia è principalmente appannaggio della donna.” Ma proprio di fronte a un presente tanto complesso il movimento di Confartigianato vuole rivolgere un augurio a tutte le donne “è importante non dimenticare che non si è sole, l’adesione al movimento Donne Impresa consente di condividere esperienze e magari confrontarsi con coloro che hanno trovato strategie e soluzioni per reagire alle stesse problematiche. Una rete di relazioni per sentirsi parte di un gruppo, in grado di offrire supporto, non solo per le necessità professionali.”

 
torna all'elenco Comunicati