Confartigianato - Comunicati
23/05/2014

Con Confartigianato ABC i maturandi scoprono il fare impresa

Il Gruppo Giovani Imprenditori di Confartigianato Forlì ha ideato il progetto Confartigianato ABC (Annual Business Contest) per avvicinare i maturandi al mondo dell’impresa. Obiettivo alla base di Confartigianato ABC è consentire ai ragazzi di sperimentare in prima persona cosa significa essere capitani d’azienda, concretizzando un’idea imprenditoriale.
La prima edizione, che si concluderà domani 24 maggio con la cerimonia di premiazione, ha visto il coinvolgimento dei ragazzi dell’Istituto Tecnico Industriale Marconi di Forlì. Chiarisce Paolo Gabelli coordinatore del gruppo Giovani Imprenditori “Confartigianato ABC si basa sul format del contest tra classi, tipico dei college statunitensi: una sfida che ha come oggetto la progettazione di un piano imprenditoriale implementabile. Una competizione che ha la duplice finalità di avvicinare i ragazzi all’imprenditoria, valutando concretamente l’opportunità di creare autonomamente la propria occupazione e di far conoscere il mondo del lavoro attraverso le testimonianze dei giovani imprenditori, che solo pochi anni prima erano sui banchi di scuola a sognare il domani”. 
I partecipanti – sei squadre per altrettante classi per un totale di 24 ragazzi – da gennaio a maggio hanno, infatti, avuto modo di toccare con mano i temi relativi all’impresa, coadiuvati nella realizzazione di un piano aziendale di loro scelta, sviluppato nel corso dell’anno scolastico. Spiega il presidente dei Giovani Imprenditori, Fabrizio Giovannini “il consiglio direttivo del gruppo si è occupato di offrire un percorso formativo, attraverso la partecipazione a giornate d’approfondimento coi ragazzi, in qualità di tutor. I momenti di incontro hanno consentito ai partecipanti al contest di maturare competenze tali da poter concretamente realizzare un business plan, corredandolo con dati finanziari e azioni di marketing a supporto della propria idea.” 
Alla base di Confartigianato ABC la necessità di intensificare i rapporti tra il mondo del lavoro e quello della formazione, come chiarisce il presidente Giovannini “il tasso di disoccupazione italiano è del 12,7%, rispetto alla media europea dell’11,8%. La situazione è particolarmente grave per gli under 25; in questa fascia d’età gli inoccupati si attestano al 42,7%. Da questi pochi dati emerge netta la necessità di far conoscere ai giovani le opportunità dell’artigianato e della piccola impresa, per essere protagonisti del proprio futuro.”
torna all'elenco Comunicati