Confartigianato - Comunicati
06/06/2012

Emergenza terremoto

I pensionati in campo per aiutare la popolazione delle province coinvolte

Il Consiglio Regionale di Anap-Confartigianato dell’Emilia-Romagna, dopo aver deciso il rinvio della propria Festa Regionale programmata per il primo giugno 2012, si è riunito per fare una ricognizione dei danni arrecati dal terremoto alla popolazione delle province di Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia, individuando al contempo quelle iniziative e attività che, senza duplicare gli interventi già in atto da parte delle Autorità e della Protezione civile, possano costituire aiuto a favore delle persone e delle famiglie, soprattutto se con anziani o disabili.

Il coordinatore di Anap Forlì Giuseppe Mercatali spiega gli interventi progettati. “Il Consiglio dopo aver sollecitato l’Anap nazionale per la costituzione di un fondo finalizzato all’aiuto verso i terremotati e al sostegno dei soci colpiti, alimentato sia dai contributi direttamente offerti dai soci, sia da risorse appositamente stanziate attraverso il bilancio dell’Associazione, ha deciso di avviare, a livello regionale, alcune iniziative concrete. In primis lo stanziamento per le famiglie dei soci Anap colpite dal terremoto di un contributo economico, che sarà erogato secondo criteri che terranno conto dei problemi afferenti alla salute, sociali, economici e di sicurezza (ricostruzione o ripristino delle abitazioni) e famigliari. Una quota potrà essere anche destinata per favorire l’avvio di nuove attività produttive da parte di giovani che vogliono realizzare attività artigianali. In secondo luogo, saranno resi immediatamente disponibili alcuni camper che, dislocati nelle zone colpite dal terremoto, in collaborazione con il CAF e il patronato di Confartigianato, faranno attività di informazione e di assistenza gratuita ai cittadini per il disbrigo delle pratiche di richieste urgenti connesse al terremoto e agli adempimenti previdenziali o alle domande di prestazione previdenziale e assistenziale. Infine, ma non meno importante, il coordinamento unitario di tutte le sigle dei pensionati lavoratori autonomi, Cupla dell’Emilia-Romagna, sarà coinvolto in un analogo sforzo organizzativo.”

Nella convinzione che, dopo gli attestati di solidarietà, debbano attivarsi soprattutto fatti concreti, il Consiglio Regionale di Anap-Confartigianato dell’Emilia-Romagna auspica che tutte le forze collaborino a un’azione di reciproco supporto per il superamento di questo grave momento.

torna all'elenco Comunicati