Confartigianato - Comunicati
19/02/2015

Confartigianato ospita l’appuntamento formativo rivolto ai giornalisti

Donne Impresa Confartigianato Forlì ospita la formazione rivolta ai giornalisti, per approfondire il tema del linguaggio di genere. Venerdì 20 febbraio a partire dalle 14.30, nella sede di Confartigianato, in viale Oriani 1 a Forlì, si terrà il seminario dal titolo “Errori di genere, informazione e stereotipi”, programmato nell’ambito della formazione continua riservata agli iscritti all’Albo dei Giornalisti, che vedrà i contributi delle rappresentanti di Giulia(acronimo di Giornaliste Unite Libere e Autonome) Emilia Romagna. Come spiegato da Patrizia Carpi di Donne Impresa Confartigianato Forlì “il sodalizio con Giulia nasce da una visione comune: le donne, a fronte di un impegno sempre crescente in ogni ambito della società, da quello civile, istituzionale o politico, continuano a scontare pregiudizi ed essere vittime di stereotipi sessisti. Una situazione dolorosamente nota a tutte le donne che svolgono un lavoro fino a qualche anno fa considerato appannaggio degli uomini. E ne sono consapevoli le imprenditrici, che le statistiche indicano essere in costante aumento nel tessuto produttivo italiano, ma che ancora non possono neppure beneficiare degli stessi diritti delle lavoratrici dipendenti. Essere lavoratrice autonoma implica spesso l’interfacciarsi con ambiti considerati ancora prettamente maschili con tutte le conseguenze che questo implica. Dalla necessità di guadagnarsi sul campo la fiducia di fornitori, clienti e talvolta anche collaboratori, al peso dei pregiudizi, spesso neppure troppo velati che gravano sulle donne che occupano un ruolo preminente.”

Ma ognuna, indipendentemente dall’attività intrapresa, sa cosa significa essere penalizzata perché considerata sesso debole, percepire stipendi inferiori, essere esclusa da determinati ruoli o dover lavorare molto più dei colleghi uomini per raggiungere i medesimi obiettivi. La parità non è una chimera, ma di certo non è ancora realtà, per questo non è scontato promuovere una riflessione sul linguaggio.
torna all'elenco Comunicati