Confartigianato - Comunicati
12/11/2015

Con Primo Miglio vince l’impresa

Incentivare l’autoimprenditorialità assistendo tre neoimprese nel muovere i primi passi nel mercato. È questo il motivo per il quale Confartigianato di Forlì, Forlì Self Storage, Menabò e Corriere di Romagna hanno deciso di dar vita al premio Primo Miglio, quest’anno giunto alla seconda edizione. Il 12 novembre, nella sede di Confartigianato Forlì, i promotori del progetto hanno premiato le aziende vincitrici. Con una novità, accanto ai servizi offerti dagli sponsor, grazie alla collaborazione con tre istituti di credito con forti legami con il territorio, le aziende vincitrici hanno ricevuto anche un contributo economico. Spiega Roberto Faggiotto, segretario di Confartigianato Forlì “Con Primo Miglio l’obiettivo è incentivare la voglia di fare impresa, premiando le tre migliori idee, per fattibilità, innovatività e qualità del business plan. I vincitori dell’edizione 2015, in particolare, rispondono pienamente a questi requisiti, con un’ulteriore qualità che distingue ogni progetto. “Forlì Craft Beer” è un’attività che andrà a vivacizzare il centro storico forlivese, “Altrimenti” risponde all’esigenza di essere maggiormente attenti all’ambiente e ai temi del riciclo e del riuso, mentre “Inobeta” rende accessibile l’innovazione  anche alle micro aziende, che proprio per limiti dimensionali ne sarebbero escluse.”
L’attenzione con la quale sono stati redatti i piani aziendali presentati dimostra che, chi si affaccia al mercato, ha consapevolezza delle sfide che dovrà affrontare. Le tre aziende vincitrici hanno effettuato studi e valutazioni, soppesando i diversi aspetti del contesto col quale si confronteranno. Continua Faggiotto “l’economia continua a essere segnata da numerose difficoltà e da una diffusa incertezza nel futuro, da cui emerge il bisogno di interventi di sostegno, soprattutto a favore della piccola impresa, che in Italia è l’asse portante della produzione. Primo Miglio vuole essere un segnale sia per chi desidera intraprendere un’attività imprenditoriale, ribadendo l’importanza di avvalersi di consulenti, soprattutto durante il primo anno di attività, sia per le istituzioni, per valutare sgravi fiscali o facilitazioni a supporto dei neoimprenditori.” Le statistiche dimostrano che i primi dodici mesi sono quelli più delicati per la vita di un’azienda, potersi rivolgere a personale qualificato che aiuti a districarsi nella complessità degli adempimenti burocratici, consigliando e fornendo supporto al neoimprenditore può favorire il consolidamento e lo sviluppo dell’attività.
Concludono i promotori del premio “avviare un progetto imprenditoriale con le idee confuse, comporta inevitabilmente un insuccesso, la burocrazia incalza, i margini non coprono i costi, gli istituti di credito e i fornitori chiedono il dovuto e alla fine l’unica soluzione pare abbandonare il proprio sogno. Se pur vero che il rischio esiste sempre, è altresì evidente che ponderando meglio i propri investimenti e le scelte produttive si riducono notevolmente i margini d’errore.” 
 
 
I premi in palio per i tre vincitori sono di rilievo: dai voucher per una postazione di lavoro in coworking presso Self Storage Forlì alla progettazione gratuita della Corporate Identity della nuova impresa a cura dell’agenzia Menabò; dalla consulenza, tutoraggio, assistenza e gestione della contabilità gratuita a cura di Confartigianato, agli spazi redazionali e pubblicitari sulla stampa e sul web del Corriere Romagna sino a servizi publiredazionali sulla rivista IN Magazine, sono molteplici i benefit garantiti. Un anno di opportunità per coadiuvare l’imprenditore a superare la delicata fase dell’avvio dell’attività.  A questi, nell’edizione 2015 si è aggiunto un contributo economico messo in palio da tre banche molto vicine alla piccola impresa, 2000 euro da Cariromagna per il primo vincitore, 1500 euro da Banca di Forlì per il secondo classificato e 1000 euro da parte di Unicredit per il terzo piazzamento. 
 

 

torna all'elenco Comunicati