Categoria:
Fiscale e Tributario

Dal 1° luglio 2019, come stabilisce il provvedimento del 24 maggio 2019 del direttore dell’Agenzia delle entrate, diventeranno meno onerosi gli interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo (escluse le sanzioni pecuniarie tributarie e gli interessi) versate oltre il limite di sessanta giorni dalla notifica della cartella .

Il tasso da applicare passa dal 3,01 al 2,68 per cento.