Categoria:
Sportello Energia

In relazione alle utenze Luce e Gas, la normativa ha previsto il progressivo passaggio dal mercato tutelato a quello libero, prevedendo le date dalle quali i servizi di tutela di prezzo non saranno più disponibili:

La normativa ha stabilito il passaggio dal sevizio della tutela al mercato libero:

  • dal 1 gennaio 2021 per tutte le piccole imprese con numero di dipendenti tra 10 e 50 e/o fatturato annuo compreso tra 2 e 10 milioni di euro, titolari di contatori in "bassa tensione" (indicato in bolletta anche come “BT”) ; inoltre le micro-imprese con meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro, titolari di almeno un “contatore” con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW.
  • al 1 gennaio 2022 per le famiglie e le restanti microimprese (non indicate sopra).

Come funziona per le imprese coinvolte dal 1 gennaio 2021

Dal 1° gennaio 2021 le utenze delle piccole imprese e le micro-imprese coinvolte, sono temporaneamente assegnate per sei mesi al SERVIZIO A TUTELE GRADUALI (STG).

Ciò avviene senza cambio del fornitore, dunque tale passaggio potrebbe passare inosservato, ma effettivamente cambiano le condizioni economiche applicate, venendo meno la tutela sul prezzo.

Dal 1° luglio 2021 in poi inizierà la SECONDA FASE: i clienti che non avranno ancora scelto un nuovo fornitore sul libero mercato verranno passati d’ufficio ad un fornitore attribuito dall’Autorità.

Cosa fare ora

Nel mercato libero le offerte sono molteplici e il rischio aderire a un contratto con clausole insidiose, o poco vantaggiose nell’immediato o nel medio-lungo termine, è reale.

ARERA, l’Autorità Energia, ha chiesto alle associazioni di rappresentanza, tra cui Confartigianato, di informare e affiancare le imprese nel passaggio obbligato al mercato libero.

Per avere informazioni ad hoc, Confartigianato attiverà il passaggio al mercato libero attraverso il consorzio CENPI, seguito direttamente da personale interno:

Fabiola Foschi 0543.452844 e Gianluigi Bandini 0543.452895

L’iniziativa si colloca quale “benefit tesseramento”