Categoria:
Ambiente e sicurezza

Dal 21 novembre è online il portale Enea Dal 21 novembre è online il portale Enea https://ristrutturazioni2018.enea.it/index.asp

Il sito nasce dall'applicazione della Legge Finanziaria del 2018 che prevedeva l’istituzione di una banca dati per il monitoraggio di tutti quegli interventi che - pur non accedendo alle detrazioni fiscali del 65% - permettono o hanno permesso un contenimento energetico. Nello specifico si fa riferimento alle detrazioni relative all’art. 16 comma 2 bis del D. L. 63/2013 (detrazioni del 50%) e al risparmio energetico conseguito. Per questi interventi è prevista la trasmissione, per via telematica all'ENEA, dei dati di tutti gli interventi realizzati dal 1 gennaio 2018 e dei conseguenti effetti in termini di riqualificazione energetica. La finalità della raccolta di queste informazioni è il monitoraggio. In merito all'adempimento si ricorda anche che ad oggi non è ancora stata ufficialmente chiarita la previsione sanzionatoria in caso di mancato adempimento. Ciò nonostante è necessario il massimo sforzo da parte di tutti i componenti della filiera affinché siano inseriti tutti i dati all'interno del portale che è stato pensato e realizzato per semplificare al massimo l'accesso anche per il cittadino che non ha particolari competenze. Precisiamo che l’onere dell’inserimento dei dati nel portale ENEA è in capo al beneficiario della detrazione e che dovranno essere inseriti tutti i dati di tutti gli interventi realizzati dal 1 gennaio del 2018 per i quali si avrà tempo 90 giorni per l'inserimento dei dati. Il sito nasce dall'applicazione della Legge Finanziaria del 2018 che prevedeva l’istituzione di una banca dati per il monitoraggio di tutti quegli interventi che - pur non accedendo alle detrazioni fiscali del 65% - permettono o hanno permesso un contenimento energetico.