News Dai Servizi

Le informazioni per ogni categoria di mestiere.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Pubblicata la nuvoa guida delle Entrate che illustra il quadro aggiornato delle varie situazioni in cui sono riconosciuti benefici fiscali in favore dei contribuenti con disabilità, indicando le persone che ne hanno diritto. In particolare, sono spiegate le regole e le modalità da seguire per richiedere le agevolazioni. Ad esempio per i veicoli è presente la guida ricorda che è presente una detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto; l’Iva agevolata al 4% sull’acquisto; l’esenzione dal bollo auto e l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Categoria:
Fiscale e Tributario

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare n. 2 del 27 gennaio 2023 con la quale ha fornito alcuni chiarimenti sulle misure previste dalla c.d. “Tregua fiscale”. Si tratta delle disposizioni introdotte dalla Legge di bilancio 2023 sulla regolarizzazione delle irregolarità formali, sul ravvedimento speciale per le violazioni tributarie, sull’adesione agevolata e sulla definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento, sulla chiusura delle liti tributarie e sulla regolarizzazione degli omessi pagamenti di rate dovute a seguito di acquiescenza, accertamento con adesione, reclamo o mediazione e conciliazione giudiziale.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Ulteriore variazione del limite al trasferimento di contante contenuta nella legge di Bilancio 2023. Per essere pratici: si può pagare una fattura o una ricevuta in contanti fino a 4.999,99 euro; dai 5000 compresi in su si fa un bonifico, si usa la carta, si fa un assegno non trasferibile, altro. Si agevola l’evasione fiscale? Le statistiche ufficiali del Ministero dell’Economia e dell’ISTAT ci dicono che l’economia sommersa è in crescita, a prescindere dal tetto al contante che in questi anni abbiamo fissato. Tant’è che la stessa Commissione europea ha fissato una soglia di utilizzo a 10.000 euro, da adattarsi ai vari Paesi dell’UE, la metà dei quali non hanno ancora un limite e hanno valori di sommerso assai inferiori ai nostri.

Categoria:
Fiscale e Tributario

La tregua fiscale promessa dal Governo e inserita tra le novità della Legge di Bilancio 2023 è a regime. L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, infatti, ha messo a disposizione la procedura per la domanda, con tutte le istruzioni da seguire.

Come stabilito dalla Manovra rientrano nella definizione agevolata i debiti affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022, che potranno essere pagati senza dover corrispondere anche sanzioni, interessi e aggio.

La domanda si presenta in modalità telematica entro il 30 aprile 2023.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Appuntamento di fine anno con l’acconto IVA: entro il 27 dicembre deve essere versato l’acconto IVA dovuto per le liquidazioni periodiche di chiusura dell’ultimo mese o dell’ultimo trimestre dell’anno. Il versamento deve essere effettuato con il modello F24, esclusivamente in via telematica (utilizzando i codici tributo 6013 per i contribuenti mensili e 6035 per i contribuenti trimestrali). Per il calcolo dell’importo dovuto si può scegliere, in base alla convenienza, tra tre diversi metodi di calcolo: il metodo storico, quello previsionale e quello analitico.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Via libera della commissione Bilancio della Camera al disegno di legge di Bilancio 2023. Tra le novità, la sospensione degli adempimenti per le professioniste in caso di parto, interruzione di gravidanza o in caso di malattia grave o ricovero del proprio figlio. Cancellata anche la responsabilità in solido dei professionisti in caso di partite IVA fittizie. Aumenta a 8.000 euro il plafond del bonus mobili per il 2023 e il 2024. Arriva anche la proroga fino al 30 giugno 2023 delle semplificazioni in materia di occupazione di suolo pubblico. Viene abrogato il bonus cultura “18 App”, sostituito da due nuove card cumulabili: una carta cultura giovani e una carta legata al merito scolastico. Disco verde anche per gli emendamenti presentati dal Governo: dall’eliminazione del limite minimo per l'utilizzo del POS, alle novità per il superbonus e il reddito di cittadinanza.