News Dai Servizi

Le informazioni per ogni categoria di mestiere.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del decreto Aiuti. Tra i principali interventi: le nuove regole in materia di cessione di crediti derivanti da bonus edilizi; le novità per la rateazione delle cartelle, con l’aumento a 120.000 euro dell’importo di ogni singola istanza entro il quale è possibile chiedere la dilazione senza dover documentare la temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica; la proroga fino al 30 novembre 2022 per i versamenti tributari e contributivi nel settore dello sport; il nuovo incentivo a favore delle imprese che partecipano a fiere internazionali organizzate in Italia; l’estensione del limite temporale per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta per le società benefit.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Per effetto della ri-calendarizzazione dettata dal decreto Sostegni ter, entro il 31 luglio 2022 i contribuenti che non hanno provveduto alla regolarizzazione entro il 9 dicembre scorso devono versare le rate 2021 della rottamazione ter e del saldo e stralcio (in scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021). Si potrà beneficiare del consueto termine di cinque giorni di tolleranza e corrispondere le somme dovute entro l’8 agosto 2022. Massima attenzione al rispetto dei termini: un pagamento tardivo comporterà la decadenza dal piano.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Dal 1° gennaio 2022 il divieto scatta quando il valore oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro (si tratta dello stesso limite già vigente per gli assegni bancari e postali che, se emessi per importi pari o superiori a quella cifra, devono recare l’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilità - comma 5 dello stesso articolo 49, Dlgs n. 231/2007).
Il trasferimento, quale ne sia la causa o il titolo, è vietato anche quando avviene con più pagamenti inferiori alla soglia, che appaiono artificiosamente frazionati.

Leggi

Categoria:
Fiscale e Tributario

La legge di Bilancio 2022 ha modificato il sistema di remunerazione dell’Agente della riscossione prevedendo una dotazione a carico del bilancio dello Stato che ne assicuri la copertura dei costi di funzionamento e l’eliminazione degli oneri di riscossione (aggio) a partire dai ruoli affidati dagli enti creditori all’Agente della riscossione dopo il 1° gennaio 2022. Rimane invariato il rimborso dei diritti di notifica e delle spese esecutive correlate all’attivazione delle procedure di riscossione. Per i ruoli affidati all’Agente della riscossione fino al 31 dicembre 2021, a prescindere dalla data di notifica della cartella di pagamento (che potrà essere notificata anche successivamente a tale data), permangono ancora a carico del contribuente aggi e oneri di riscossione come previsti dalle disposizioni previgenti.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Soglia di esonero più alta per l’obbligo di presentazione degli elenchi riepilogativi degli acquisti intracomunitari di beni e servizi con periodicità mensile e abolizione della presentazione con cadenza trimestrale. Semplificato il contenuto dei medesimi elenchi e di quelli delle cessioni intracomunitarie di beni, viene ora introdotto il nuovo elenco riepilogativo delle cessioni intracomunitarie di beni in regime di call-off stock. Sono queste le novità introdotte dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di concerto con l’Agenzia delle Entrate e d’intesa con l’ISTAT, con la determinazione n. 493869 del 23 dicembre2021, applicabili agli elenchi riepilogativi aventi periodi di riferimento decorrenti dal 1° gennaio 2022.

Categoria:
Fiscale e Tributario

Entro il 31 gennaio 2022 gli operatori sanitari interessati devono trasmettere al sistema Tessera Sanitaria i dati delle spese sanitarie relative al secondo semestre del 2021. La trasmissione dei dati mese per mese scatta invece dal 1° gennaio 2022 e, in merito, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha già definito il nuovo calendario per le spese relative all’anno in corso. Primo appuntamento al 14 febbraio 2022, termine entro il quale deve essere effettuato l’invio dei dati relativi alle prestazioni erogate nel mese di gennaio 2022. In caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati si applica la sanzione di 100 euro per ogni comunicazione.