Categorie:
Artigianato Artistico, Legno e Arredo, Fiere ed eventi

La mostra Design without Borders, organizzata dall’ICE e dal Ministero degli Esteri italiano a Budapest è l’esposizione di prodotti di design italiani che si terrà presso il Design without Borders (DWB) dal 9 maggio al 23 giugno 2024.

L'Ufficio ICE di Budapest curerà l'organizzazione di incontri b2b con distributori, architetti edinterior designer locali (nella mostra e/o presso showroom di Budapest), coprendo i costi dell'esposizione dei prodotti italiani (1-3 oggetti / azienda), della campagna pubblicitaria e degli incontri di business tra le aziende italiane (in caso di non presenza delle aziende anche attraverso delega a un rappresentante in loco) e i buyer ungheresi. Un eventuale contributo al costo della spedizione / assicurazione del/dei prodotto/i, se sarà possibile, sarà successivamente concordato con i curatori della mostra. I costi del viaggio, alloggio e trasporto in Ungheria saranno a carico delle aziende partecipanti.

La DWB è una mostra di design organizzata nel Museo Kiscelli di Budapest dai curatori Szilvia Szigeti e Tamàs Radnòti, la cui prima edizione è stata organizzata nel 2004, ricorre dunque il 20esimo anniversario dell'iniziativa. Con il passare degli anni la mostra ha accolto opere e designer da un numero sempre crescente di paesi. L'ultima edizione organizzata nel museo Kiscelli ha ospitato opere di 214 designer provenienti da quasi 20 paesi e ha attirato oltre 4000 visitatori. Nel 2024 l'Italia sarà uno dei tre paesi ospite, oltre alla Slovacchia e all'Austria. Il pubblico è composto sia da professionisti del settore arredo-design che dal grande pubblico e sono previsti 5000 visitatori. La mostra è focalizzata soprattutto sull'aspetto del design artistico, sull'innovazione, sulla sostenibilità e sull'artigianalità. I curatori ci tengono molto a dare rilievo in primis ai designer dei singoli pezzi esposti.

Le categorie coperte sono varie, a partire dai mobili di misura più compatta ai vari oggetti ed accessori di arredo. Le principali, in ordine di importanza:

- piccoli mobili e lampade;

- oggettistica: accessori in vetro;

- oggettistica: accessori in ceramica,

- oggetti di arredo in tessuto (es. tappeti) Per quanto riguarda le modalità di registrazione, le aziende interessate devono segnalare l'interesse a Confartigianato, indicando i riferimenti di una persona di contatto e il sito web. Il profilo dell'azienda verrà inoltrata ai curatori della mostra ungherese, i quali selezionerebbero le aziende che si inseriscono nella selezione di opere di quest'anno. Per motivi organizzativi e logistici non è possibile spostare la scadenza della selezione chiusa entro il 5 febbraio.