Categoria:
Fiscale e Tributario

Con l’ultimo pacchetto di emendamenti al decreto Proroghe approvato dalla Commissione Finanze del Senato arriva la riapertura dei termini del ravvedimento speciale: i soggetti che non hanno perfezionato la procedura di regolarizzazione entro il 30 settembre 2023 possono versare l’importo dovuto e regolarizzare le omissioni entro il 20 dicembre 2023. Ha ottenuto il via libera anche l’emendamento che rinvia dal 20 novembre al 10 dicembre 2023, per i soggetti ubicati nei territori dell’Emilia Romagna, Marche e Toscana colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023, il termine per il versamento dei tributi e contributi sospesi per l'alluvione.

La conversione in legge del Dl 132/2023 dovrebbe però avvenire in data successiva al 20 novembre e, quindi, in ritardo, e, pertanto, affinché la nuova proroga trovi applicazione generalizzata senza creare problemi o incertezze, sarebbe necessaria la sua anticipazione con ogni mezzo utile allo scopo, magari anche con un comunicato stampa.